Biografia del Professor Antonino Zichichi

     
 

Prof. Antonino Zichichi

FISICA Antonino Zichichi, Professore Emerito di Fisica Superiore nell’Università di Bologna, è autore di oltre 1.100 lavori scientifici, tra cui sette scoperte, cinque invenzioni, tre idee originali che hanno aperto nuove strade nella Fisica Subnucleare delle alte energie, e cinque misure di alta precisione di quantità fisiche fondamentali.

Ha scoperto: 1) la produzione in coppia di mesoni pesanti con “stranezza” positiva e negativa (prova decisiva per l’esistenza del numero quantico “stranezza” nell’Universo Subnucleare); 2) l’Antimateria Nucleare; 3) l’Energia Effettiva nelle Forze tra quark e gluoni; 4) la struttura "tipo-Tempo" del protone; 5) il primo esempio di particella barionica con un quark della terza famiglia; 6) l’effetto "leading" nella produzione di barioni con cariche di "sapore" subnucleare della seconda e della terza famiglia di quark; 7) che l’ultimo mattone pesante carico dell’Universo alle energie estreme finora raggiunte non si può rompere.

Ha inventato: 1) la tecnica per costruire campi magnetici polinomiali di altissima precisione, anche estremamente complessi, spendendo cento volte meno soldi e cento volte meno tempo di quello che tutte le altre tecniche riuscivano a fare; 2) la tecnica per identificare con elevata potenza risolutiva coppie leptone-antileptone; 3) il circuito elettronico per la misura d’alta precisione (70 ps; ps = un millesimo di miliardesimo di secondo) dei tempi di volo delle particelle subnucleari; 4) lo spettrometro a massa mancante con neutroni ad alta risoluzione spaziale e temporale; 5) il Multigap Resistive Plate Chamber (MRPC), un nuovo rivelatore di particelle cariche la cui risoluzione temporale è un record mondiale.

Idee originali: 1) l’idea della terza colonna leptonica nella struttura delle particelle fondamentali; quest’idea ha portato alla scoperta del terzo leptone; 2) l’idea dello studio di nuovi stati mesonici vettoriali tramite il loro decadimento in coppie leptoniche neutre; quest’idea ha portato alla scoperta dei mesoni vettoriali composti da coppie quark-antiquark della seconda e della terza colonna nella struttura delle particelle fondamentali (quark e leptoni); 3) l’idea di studiare l’effetto della variazione delle masse nella convergenza delle forze fondamentali; quest’idea ha portato alla scoperta dell’effetto denominato EGM; questo effetto abbassa di un fattore 700 il livello d’Energia necessario per scoprire il Supermondo. Livello di cui nessuno conosce il valore assoluto.

Misure di alta precisione: 1) sul limite massimo che può avere il momento di dipolo elettrico del muone; 2) della carica debole universale; 3) del momento magnetico del muone; 4) della universalità delle Forze Elettromagnetiche alle alte energie; 5) delle miscele mesoniche pseudoscalari e vettoriali.

Attualmente, al CERN (Ginevra), dirige il progetto LAA e il progetto TOF dell’esperimento ALICE per LHC; a DESY (Amburgo), ha partecipato all’esperimento ZEUS di HERA, conclusosi poco tempo fa; al GRAN SASSO, dirige l’esperimento LVD.

PROJECTS – I grandi progetti della Fisica Europea – LEP (CERN, Ginevra), GRAN SASSO (INFN, Roma), HERA (DESY, Amburgo), LAA (CERN-INFN, Ginevra) – sono legati al suo nome per avere dato a questi progetti contributi determinanti in fase di concezione, studio e realizzazione. Il progetto LEP ha portato alla più potente macchina per lo studio delle interazioni tra elettroni e positroni. Il progetto GRAN SASSO ha portato al più grande laboratorio sotterraneo del mondo, per lo studio dei neutrini (cosmici e di quelli prodotti artificialmente al CERN), della stabilità nucleare della materia e dei collassi stellari. Il progetto HERA ha portato alla più potente macchina per lo studio delle interazioni tra elettroni e quark. Il progetto LAA è stato il primo al mondo per lo studio sistematico e l’invenzione di nuove tecnologie subnucleari. Attualmente dirige il progetto ELN dell’INFN, per lo studio del più potente Supercollisore di protoni alle massime energie e luminosità.

CHARGES and AWARDS – Ha ricoperto incarichi di alta responsabilità a livello europeo (Presidente della Società Europea di Fisica, 1978-1980) e nazionale (Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, 1977-1983). È stato Physicist Staff Member al CERN (1955); Senior Physicist al CERN (1962); Professore di Fisica Superiore all’Università di Bologna (1964); è stato Direttore dell’INFN-Sezione di Bologna (1967-1971); Direttore della Scuola Post-Universitaria di Fisica dell’Università di Bologna (1968-1972); Membro del Consiglio scientifico dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana(Roma, 1980-1985); Presidente della Fondazione Galileo Galilei (1983); Direttore del Progetto Eloisatron dell’INFN (1983); Membro del Consiglio della "Fondation Jean Monnet pour l'Europe" (1984); Presidente Comitato Scientifico Internazionale del Gran Sasso (1984); Presidente del Comitato Internazionale Scienza per la Pace (1985); Leader del progetto CERN LAA (1987); Presidente del Comitato NATO per le Tecnologie di Disarmo nucleare, chimico, batteriologico e convenzionale (1988-1992); Presidente della Commissione del Governo Italiano sui Rischi Nucleari (1989-1992); Presidente Onorario dell’Associazione di Amicizia Senegal-Sicilia (1989); Presidente della Fondazione San Valentino (1989-2002); Presidente del Comitato dello Stato Italiano sulla Riconversione Industriale dalla guerra a propositi di pace (1990-1993); Membro del Comitato di Scienze Fisiche e Morali della Fondazione Abdus Salam (Trieste, 1990-1995); Delegato Italiano al Comitato Scientifico della NATO (1992); Membro del Consiglio Scientifico della Pan-American Foundation for Physics (Nashville, USA, 1993); è stato Rappresentante della CEE nel Comitato Scientifico del Centro Internazionale di Scienza e Tecnologia di Mosca (1993-1999); Tesoriere della Fondazione Muhammad Abdus Salam (Trieste, 1994); Presidente dell’Accademia Franco Ferrara (1994); Presidente Onorario dell’Associazione Patologie Autoimmuni APAI (Catania, 1996); Membro del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario di Luigi Galvani (Bologna, 1997); Membro del Comitato Tecnico di Esperti per la politica di ricerca nazionale, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Roma, 1999-2003); Presidente del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche “E. Fermi” a Roma (2000-2011); Socio Onorario della Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (Roma, 2003); Socio Benemerito della Società Italiana di Fisica (Catania, 2005); Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana (Palermo, 2012-2013); Direttore ad honorem dell’Ideale Osservatorio Scientifico di Montecassino (Montecassino, 2014). Nel 1962 ha istituito la Fondazione «Ettore Majorana» e Centro di Cultura Scientifica (126 Scuole postuniversitarie in tutti i campi della ricerca scientifica moderna) di cui è Presidente. È Presidente della World Federation of Scientists (1973) e del World Laboratory (1983). Gli sono stati conferiti 104 premi [Premio Città di Como per la Fisica (Como, 1964) – Premio Mulino d'Oro (Trapani, 1969) – Premio Mondello per la Scienza (Mondello, 1976) – Targa d'Oro per la Scienza e la Cultura (Milano, 1978) – Premio Universo per la Fisica (Potenza, 1980) – Premio Polifemo d'Argento per la Scienza (Zafferana Etnea, 1980) – Premio Europeo Lorenzo il Magnifico dell'Accademia Medicea (Firenze, 1980) – Grande Ufficiale dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Roma, 1980) – Premio Internazionale San Valentino d'Oro (Terni, 1981) – Premio Torri Merlate (Rivarolo Mantovano, 1981) – Premio Città di Taormina (Taormina, 1981) – Premio Coppa del Presidente del Gruppo Culturale Italiano (Forlì, 1981) – Premio Città di Castiglione di Sicilia per la Scienza (Castiglione di Sicilia, 1981) – Premio Speciale Afrodite Targa d'Oro della Città di Marineo per la Scienza e la Cultura (Marineo, 1981) – Premio Dante d'Argento per la Scienza e la Cultura (La Spezia, 1981) – Premio Anello d’Oro (Montecassiano, 1981) – Premio Internazionale Le Muse Urania per la Scienza (Firenze, 1982) – Premio Talamone per la Scienza (Agrigento, 1982) – Premio Simba per la Solidarietà Scientifica Italia-Terzo Mondo, Accademia Simba (Roma, 1982) – Premio Internazionale Città di Salsomaggiore per la Scienza (Salsomaggiore, 1982) – Premio Europa Zaccari per la Scienza (Genova, 1983) – Premio Pontano per la Ricerca Scientifica dell'Accademia Gioviano Pontano (Napoli, 1984) – Premio per la Pace (Taranto, 1984) – Targa d'Oro dell'Università della Terza Età (Bergamo, 1984) – Premio Leonardo da Vinci (Firenze, 1984) – Targa Ercole d'Este (Ferrara, 1984) – Paul Harris Fellowship del Rotary Club di Palermo (Palermo, 1985) – Premio Milano Medicina per la Scienza (Milano, 1985) – Premio Ascot Brun per la Scienza e la Pace (Milano, 1986) – Premio Alghero per la Scienza (Alghero, 1986) – Scienziato dell'anno, eletto dai Giovani Ricercatori Europei (Milano, 1986) – Targa d'Oro per la Scienza (Capo d'Orlando, 1986) – Premio Kroton per la Scienza (Crotone, 1986) – Premio Unesco dei Giovani per la Pace e la Comprensione Internazionale (Firenze, 1986) – Premio Lupo d'Oro per la Scienza (Licodia Eubea, 1986) – Premio Speciale per la Pace (Bassano del Grappa, 1987) – Premio Rosone d'Oro-Città di Pianella per la Scienza (Pianella di Pescara, 1987) – Paul Harris Fellowship, Rotary Club Roma-EUR (Roma, 1988) – Premio Città di Mazara del Vallo per la Scienza (Mazara del Vallo, 1988) – Premio Comiso per la Pace (Comiso, 1988) – Premio VIP-Sicilia per la Scienza (Roma, 1989) – Premio Internazionale La Madonnina per la Scienza (Milano, 1990) – Premio Civiltà dell’Amore (Rieti, 1990) – Premio Internazionale Giara d’Argento 1990 (Taormina, 1990) – Premio Terme d'Europa per la Scienza (Montecatini Terme, 1990) – Premio Internazionale Scienza per la Pace-Città di Brescia (Brescia 1990) – Premio Luigi Pirandello 1990 per la Cultura (Taormina, 1990) – Premio Silenoper l'Ambiente (Giardini Naxos, 1990) – Premio Internazionale Targa d'Oro 1991 di Milazzo (Milazzo, 1991) – Premio Internazionale Mediterraneo d'Oro 1991 (Pollenza, 1991) – Premio Internazionale Libertas 1991 (Roma, 1991) – Premio Internazionale Sirena del Mediterraneo 1992 (Napoli, 1992) – Premio Internazionale Cypraea (Napoli, 1992) – Premio Internazionale Civiltàsenzafrontiere 1992 (Milano, 1992) – Premio del Tascabile Riviera delle Palme saggistica (San Benedetto del Tronto, 1994) – Premio Internazionale per il Dialogo San Francesco e Chiara d’Assisi - Scienza e Ricerca (Massa, 1994) – Premio Europetroli Scienza ed Ecologia (Roma, 1994) – Melvin Jones Fellowship, Lions Club Ferrara Ercole I d’Este (Ferrara, 1994) – Premio Nazionale della Riconciliazione (Conflenti, 1995) – Premio Santa Caterina d'Oro 1996 Prize(Siena, 1996) – Premio Internazionale per l’Ambiente - Globo d'Oro 1996 (Civitavecchia, 1996) – Collare Accademico Internazionale "Padre Pio" di Scienze, Lettere ed Arti (Trinitapoli, 1997) – Premio del Centenario della Società Italiana di Fisica - SIF (Roma, 1997) – Premio Michelangelo per la Scienza, Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri (Roma, 1997) – Premio Internazionale Città di Ostia alla Cultura (Ostia Antica, 1998) – Premio Città di Terracina 1998 (Terracina, 1999) – Premio Unesco (Venezia, 1999) – Premio Salento (Lecce, 1999) – Premio Montegrappa (Padernò del Grappa, 1999) – Premio Enrico Fermi della Società Italiana di Fisica (Milano, 2001) – Diploma di Benemerito della Scienza e della Cultura dal Presidente della Repubblica Italiana (Roma, 2001) – Premio Ambiente Città di Salerno (Salerno, 2002) – Premio Torre d’Argento (Carrara, 2003) – Premio alla Cultura (Padova, 2003) – Premio Alvise Cornaro (Cortina d’Ampezzo, 2003) – Premio Giornalistico per la Divulgazione Scientifica Voltolino (Milano, 2003) – Premio alla Carriera per la Scienza (Lecce, 2003) – Premio Vittorio De Sica per la Scienza (Roma, 2004) – Premio Cutiliae (Castel Sant’angelo, Rieti, 2004) – Premio Oscar dei Desideri (Roma, 2006) – Premio Rossolini 2006 (Parma, 2006) – Premio Foglio d’Oro alla Professionalità Italiani nel Mondo (Monte Carlo, 2006) – Premio International Cartagine (Trani, 2006) – Liberal International Prize for Freedom 2005 (Londra, 2006) – Premio alla Carriera Scientifica (Cittanova, 2007) – Premio Giornalistico Michele Torre (Torino, 2007) – Benemerenza Civica della Provincia Regionale di Palermo (Palermo, 2007) – Premio Bruno Pontecorvo 2007 (Dubna, 2008) Premio Albert Einstein (Brescia, 2009) – Paul Harris Fellowship, Rotary Club International (Acqui Terme, 2009) – Premio Fides et Ratio (Modena, 2009) – Premio Viva Maria (Staggia Senese, 2010) – Premio Marzocco (Firenze, 2011) – Melvin Jones Fellowship, Lions Club Firenze-Michelangelo (Firenze, 2011) – Premio Faro Biscari, Lions Club (Catania, 2011) – Premio Internazionale Giovanni Paolo I (Belluno, 2011) – Premio AIF, Associazione Italiana Formatori (Bologna, 2011) – Premio Pannunzio (Torino, 2011) – Targa della Regione Piemonte (Torino, 2012) – Premio Vittorini (Siracusa, 2012) – Premio Le Stele della Ienca (L’Aquila, 2013) – Premio Excellent (Milano, 2014) – Premio Internazionale Fides et Scientia Vincenzo De Colibus (Sarno, 2014) – Premio San Zosimo (Lodi, 2015)]. Gli sono state conferite 10 Medaglie d’Oro [Medaglia d'Oro per la Scienza (Erice, 1975) – Medaglia d’Oro per la Scienza e la Cultura del Presidente della Repubblica Italiana (Pisa, 1981) – Medaglia d’Oro per la Migliore Testimonianza Cristiana (Vibo Valentia, 1982) – Medaglia d'Oro della Camera di Commercio e Industria (Cremona, 1984) – Medaglia d'Oro della Città di Frosinone (Frosinone, 1984) – Medaglia d'Oro della Città di Napoli (Napoli, 1989) – Medaglia d'Oro della Città d'Isernia (Isernia, 1989) – Medaglia d'Oro Alcide De Gasperi per la Scienza (Roma, 1990) – Medaglia d’Oro per la Scienza e la Cultura dal Presidente della Repubblica Italiana (2002) – SIF Medaglia d’Oro Galileo Galilei (Pisa, 2014)]. È Cittadino Onorario di diverse città italiane tra le quali Erice (1974), Rivarolo Mantovano (1981), Napoli (1990), Altomonte (1996), del Comprensorio del Basso Tirreno Cosentino (15 Comuni della Comunità Montana dei Monti Azzurri: Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Ripe San Ginesio, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serrapetrona e Tolentino, 2006), L’Aquila (2006), Cassino (2010), Ragusa (2011), Trinitapoli (2012) e Castrocielo (2015). Gli sono state conferite Laurea h.c. nelle Università di Cosenza (1986), Pechino (1990), Buenos Aires (1993), Malta (1993), Arizona (1998), Bucarest (1999), Palermo (2002), Torino (2004) e Vilnius. È membro della Accademia Medicea di Firenze (1980), dell’Accademia Selinuntina (1981), dell’Accademia di Santa Chiara di Genova (1982), dell’Accademia Europea (1993), della Pontificia Accademia Tiberina, della Accademia delle Scienze di Bologna (1984), dell’Ucraina (1992), della Georgia (1996), della Lituania (2005), della Moldova, dell’Accademia Pontificia delle Scienze (2000), dell’Accademia Pontaniana (2005) e dell’Accademia delle Scienze della Repubblica del Kyrgyzstan (2012). Ha ricevuto l’Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (1993), l’Ordine al Merito dellaRepubblica Federale Tedesca (1993); è Cavaliere della Gran Croce dell’Ordine di San Silvestro Papa (Città del Vaticano, 1985), è Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana (2003) e Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (1999). Nove libri sono stati pubblicati da eminenti scienziati sulle sue scoperte e invenzioni. L’asteroide scoperto nel 1986 porta il suo nome: 3951 Zichichi.

LIBRI È autore di ventidue libri: L’Infinito, Il Cigno Galileo Galilei, tre edizioni (1988), Rizzoli-Bur, sette edizioni (1994–1997), Pratiche Editrice, sei edizioni (1998–2001), Il Saggiatore-NET, due edizioni (2005–2006), Marco Tropea Editore (2009); Scienza ed Emergenze Planetarie, Rizzoli, tre edizioni (1993–1994), Supersaggi Rizzoli, ventitré edizioni (1996–2006); Creativity in Science, prima  edizione (1996), World Scientific (1999), tradotto in russo e pubblicato da YPCC, Mosca (2001); Subnuclear Physics - The First Fifty Years, Università e Accademia delle Scienze di Bologna (1998), World Scientific, due edizioni (2000–2001); Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, Il Saggiatore, ventitré edizioni (1999–2005), Marco Tropea Editore (2009), tradotto in portoghese e pubblicato da Editora Objetiva Ltda, Rio de Janeiro (2000), tradotto in francese e pubblicato da Éditions Salvator, Paris (2003);  L’irresistibile fascino del Tempo, Il Saggiatore, cinque edizioni (2000), Il Saggiatore-NET, tre edizioni (2004–2005), Marco Tropea Editore (2011); Antimatter. Past, Present and Future, SIF (2001); Galilei, divin uomo, Il Saggiatore, quattro edizioni (2001–2006), Marco Tropea Editore, due edizioni (2009–2010), tradotto in inglese e pubblicato dalla Società Italiana di Fisica, due edizioni (2009–2010); Il vero e il falso, Il Saggiatore, quattro edizioni (2003–2006), tradotto in cinese e pubblicato da Shanghai Scientific & Technical Publishers (2006); Galilei. Dall’Ipse Dixit al processo di oggi. 100 risposte, Il Saggiatore (2004); Tra Fede e Scienza. Da Giovanni Paolo II a Benedetto XVI, Il Saggiatore, tre edizioni (2005–2006), Marco Tropea Editore (2011); Ettore Majorana – His Genius and Long–Lasting Legacy, Società Italiana di Fisica (2007); The Physics of Giampietro Puppi / La Fisica di Giampietro Puppi, WFS (2007); Neither Science nor Civilization Could exist Without Memory. The Science for Peace Erice Prize, WFS (2007); Galileo Galilei Genius in all fields of Human Knowledge / La Genialità di Galileo Galilei in tutti i campi dell’Umano Sapere, SIF (2010–2012); Exhibition and Solemn Mass in honour of Galileo Galilei / Mostra e Messa Solenne in onore di Galileo Galilei, SIF (2010–2012); The Cultural Roots of the Work of Art “Galilei Divine Man” donated by the CCAST Scientists to the Basilica / Le Radici Culturali dell’Opera d’Arte “Galilei Divin Uomo” donata dagli Scienziati Cinesi del CCAST alla Basilica, SIF (2011–2012); Giovanni Paolo II il Papa amico della Scienza, Marco Tropea Editore (2011); Giovanni Paolo II nella Storia e nella Scienza, WFS (2011); Progetto Archimede, WFS (2013); The New Manhattan Project – Science for Peace the World Over, Il Cigno GG Edizioni (2015); A Lesson for the Future of Our Science My Testimony on Lord Patrick M.S. Blackett, World Scientific (2016).

Dal 1971 ha scritto più di 2.440 articoli in molti quotidiani e periodici Italiani, e dal 1974 ha tenuto più di 1.330 Conferenze in Chiese, Cattedrali, Centri Culturali in Italia e all’estero per promuovere i valori della Scienza con la Fede nella Cultura del nostro Tempo.

 

 

 


Back to Professor Antonino Zichichi's Home | Back to Ettore Majorana Foundation and Centre for Scientific Culture's Home
r